GIORGIO REGAZZONI



 

 

.

 

Giorgio Regazzoni nasce il 10 maggio 1918 a Bergamo dal Cav. del Lavoro Carlo Regazzoni e Virginia Gnecchi. Ottiene il brevetto (RUNA) di pilota a 16 anni, entra in aeronautica militare come volontario, al 3o stormo Caccia, 23o gruppo, basato a Cerveteri: l'ultima missione, su Macchi MC-202, è del 9 settembre 1943, nei cieli di Roma. Ottiene il grado di Capitano. Si laurea in ingegneria e l'attività lavorativa lo vede impegnato, assieme al fratello Piero (ugualmente volontario pilota da caccia al 5o Stormo), nell'azienza paterna, di cui prende la guida nel 1953. Valente imprenditore bolognese, sotto la sua guida la società si rinnova negli immobili e negli impianti; dall' iniziale attività di riparazione e costruzione di carri ferroviari passa alla produzione di vagoni, elettromotrici, locomotive elettriche (E444R-Tartaruga - E656-Caimano) ed introduce in Italia i nuovi tipi di carrozze a due piani su licenza esclusiva di GEC-Alsthom. Partecipa, come FIREMA Trasporti SpA, al consorzio TREVI per la costruzione del treno ad alta velocità ETR-500.

Dal 1976 inizia la produzione d' inceneritori metallici rotativi con recupero di calore. In questi anni Giorgio Regazzoni è particolarmente impegnato nell'industrializzazione del Mezzogiorno con tre differenti iniziative: costruzione delle Officine Meccaniche Casertane, preminente partecipazione nella PARTENAVIA SpA, in collaborazione con la famiglia Pascale Langer (ora operante come TECNAM Costruzioni Aeronautiche) e costruzione della Metalmeccanica Lucana. Entra nel consiglio di amministrazione della FIREMA Trasporti SpA, società che ha incorporato le varie unità operative del gruppo ed è controllata da FIREMA Finanziaria Srl di cui è vice-Presidente. Ricopre inoltre le seguenti cariche: vice-Presidente dell'UCRIFER (Unione Costruttori e Riparatori Ferrotranviari), membro onorario dell'UNIFE, (associazione con sede a Bruxelles) di costruttori europei di materiale rotabile, presidente di VIRCA Ferroviaria Srl, presidente di Immobiliare VARCAS SpA, amministratore unico SARE Spa, consigliere U.C.I.D. - Gruppo Emiliano Romagnolo di cui è stato presidente regionale.

Continua a praticare la grande passione del volo per tutta la vita. Ottiene la Croce al Merito di Guerra. Negli anni 1956 - 1965 è presidente dell'Aeroclub Bortolotti di Bologna e rieletto nel 1978 sino al 1981. Infine presidente onorario. Socio onorario dell'Associazione Arma Aeronautica. Il 2 luglio 1973 vince il 25o giro di Sicilia, in coppia con Luigi Pascale Langer, co-fondatore dell'allora PARTENAVIA, a bordo del bimotore P.68B progettato dallo stesso prof. ing. Luigi Pascale Langer. Ottiene altresì, per la dedizione profusa nell'attività lavorativa, il titolo di Cavaliere del Lavoro il 2 giugno 1985. E' scomparso il 23 dicembre 2002.

GiorgioGiovanni
Giorgio Regazzoni e Luigi Pascale Langer, vincitori del 25o giro di Sicilia (1973)